Il Progetto CUIS

Condividi

cuis consorzio interprovinciale salentinoL’intervento nel frantoio ipogeo sottostante il Palazzo Baronale di proprietà Greco, si inserisce all’interno di un progetto di valorizzazione del patrimonio storico e culturale salentino finanziato dal CUIS ‐ Consorzio Universitario Interprovinciale Salentino con il contributo dei proprietari dello stesso bene (dott. Domenico Greco e dott.ssa Celestina Greco) ed il supporto del Comune di Caprarica di Lecce.

Sono inoltre partner di progetto il Consorzio CETMA ‐ Area Virtual /Augmented Reality & New Media di Brindisi, l’Associazione Culturale Terracunta ed il Dipartimento di Beni Culturali dell’Università del Salento. Quest’ultimo ente esegue i lavori in accordo con la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le Province di Lecce, Brindisi e Taranto e con la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Puglia.

Il progetto è condotto da un gruppo di archeologi professionisti formatisi presso il Dipartimento di Beni Culturali dell’Università del Salento coadiuvati da alcuni studenti del corso di laurea in Beni Culturali e vede la direzione scientifica della prof.ssa Carla Maria Amici (docente di Rilievo ed Analisi Tecnica dei Monumenti Antichi presso l’ateneo salentino) ed il coordinamento tecnico‐scientifico del dott. Teodoro Scarano (dottore di ricerca e collaboratore dello stesso ateneo).